Tag: design

LE IMPRESE GUIDATE DALLE IDEE

LE IMPRESE GUIDATE DALLE IDEE – 17 MAGGIO 2018 – POLITECNICO DI BARI

Per il ciclo di incontri “ Le imprese guidate dalle idee ”, si è svolto lo scorso 17 maggio il convegno “ NUOVI MATERIALI E PROCESSI PRODUTTIVI PER IL DESIGN INDUSTRIALE”, promosso da ADI e Politecnico di Bari , e tenuto da alcuni membri del team EPI, specialisti della produzione e del marketing.

La lecture, che rientra in un ciclo di incontri ( “ Le imprese guidate dalle idee”) promossi da ADI Puglia e Basilicata nel territorio di competenza,  si è tenuta presso il Politecnico di Bari, dipartimento DICAR, coordinato dalla professoressa Rosanna Carullo ed ha visto una grande partecipazione da parte di studenti dei corsi di design, architettura ed ingegneria.

Oltre alla professoressa Carullo, coordinatrice del Corso di laurea in Disegno industriale al Politecnico di Bari, che ha introdotto l’incontro, sono intervenuti Antonio Labalestra, professore di Storia del design nella stessa università, il quale ha descritto il contesto storico dell’innovazione, Giacomo Ventolone, Marketing Specialist di EPI , descrivendo il tema del  Design e marketing come leva economica nelle imprese, e Tonino Rossetti, Area Produzione di EPI , al quale è stata affidato il tema specifico dell’incontro: Nuovi materiali e processi produttivi per il design industriale.

La serata “ Le imprese guidate dalle idee” , condotta da Roberto Marcatti, presidente di ADI Puglia e Basilicata, parte dalla consapevolezza che l’innovazione del design si fonda sulla disponibilità di nuovi materiali e nuovi processi produttivi, e occorre che il marketing sia integrato in questo processo per comprendere la direzione in cui orientare la comunicazione e la distribuzione dei nuovi prodotti.

Nell’ambito del settore Arredo-Design, l’utilizzo dei materiali compositi, si pone l’obiettivo di alleggerire il prodotto finito, migliorandone contemporaneamente le caratteristiche meccaniche ed estetiche, oltre naturalmente a conferire un design distintivo. Una leggerezza che si traduce in maggiore semplicità di utilizzo e di movimentazione sia in magazzino che a casa.

EPI, azienda specializzata nella lavorazione della fibra di carbonio, progetta e realizza componenti in materiali compositi per diversi settori industriali . Di recente EPI ha collaborato con diverse aziende del settore arredo, per la progettazione e realizzazione di componenti e parti strutturali, costruite in fibra di carbonio. La tecnologia di derivazione aerospaziale si fonde con l’artigianalità ed il design dando vita ad oggetti unici, che portano un materiale ancora poco noto, come la fibra di carbonio, nella vita quotidiana!

Il pubblico di studenti e non solo, si è mostrato fortemente interessato e partecipe.

L’incontro “Le imprese guidate dalle idee” ha messo in luce numerose possibilità di collaborazione che proprio sullo studio dei materiali e dei processi di lavorazione trova una convergenza tra i settori delle scienze delle ingegnerie e il design, settori che già collaborano all’interno del Corso di studi in disegno industriale.

Lo evidenzia anche la Professoressa Carullo in un suo commento all’evento: “L‘incontro organizzato dall’ADI con la collaborazione del  Corso di Studi in Disegno industriale del Politecnico di Bari è stata l’occasione per un confronto tra università ed eccellenze produttive del territorio. Numerosi sono i temi di approfondimento emersi, primo tra tutti l’uso di materiali innovativi da un lato sperimentati su tipologie di prodotto tradizionali, dall’altro da mettere continuamente alla prova nelle loro molteplici possibilità di applicazione, alla ricerca di una loro linguaggio estetico possibile. Da questo punto di vista è emersa l’importanza del dialogo tra le discipline del design e  della storia del design e le discipline ingegneristiche, un dialogo che il Corso di Studi favorisce costantemente anche a livello didattico e che può trovare nel rapporto con le aziende del territorio il suo miglior campo di sperimentazione, in circolo virtuoso tra ricerca, didattica e imprese innovative che l’Adi in questi anni promuove con costanza”.

Emerge da tali parole il prezioso lavoro dell’ ADI che si prefigge lo scopo di mettere in sinergia più attori e più competenze proprio attraverso questo tipo di manifestazioni e “mappare il territorio di competenza di ognuna delle 13 Delegazioni Nazionali alla ricerca di imprese e professionisti con cui parlare lo stesso linguaggio: progetto, ricerca, innovazione, tecnologia, sostenibilità, sistemi produttivi alternativi, ecc.” , come sostiene Roberto Marcatti.

Il presidente prosegue poi affermando “E’ una soddisfazione personale e di tutti i componenti del Direttivo della Delegazione vedere che si può e si deve fare di tutto affinchè mondi diversi si parlino ed inizino a collaborare insieme su nuovi progetti e nuove strategie, è primario il dialogo tra le diverse competenze e discipline del design, compresa quella del design sociale. Sono certo che anche altre Imprese ed Istituzioni accademiche potranno collaborare con noi, che come Associazione abbiamo maturato in 60 anni dalla nostra costituzione una esperienza ed un ruolo di grande importanza rappresentando tutta la filiera del Made in Italy.”

Attedo e design in fibra di carbonio - poltrona - Epi

CARBON LEAF: L’INNOVATIVA POLTRONA IN FIBRA DI CARBONIO

Carbon Leaf, la rivoluzionaria poltrona in fibra di carbonio, realizzata da Epi per Delta Salotti, è stata presentata in questi giorni, al Salone del mobile di Milano 2018.   L’innovazione tecnologica di matrice aerospaziale e il design più all’avanguardia si incontrano per dare alla luce un oggetto unico che sembra fluttuare nell’aria!

Fibra di carbonio e arredamento, due mondi all’apparenza tanto distanti tra loro, si intrecciano nel nome dell’innovazione e della tecnologia.   Due realtà imprenditoriali pugliesi, accomunate dalla voglia di rinnovarsi e dalla curiosità verso i materiali del futuro.

Da un lato, EPI  azienda brindisina specializzata nella progettazione e produzione di componenti in fibra di carbonio e materiali compositi per diversi settori; dall’altro DELTA SALOTTI, situata nel cuore del distretto murgiano del mobile imbottito, Santeramo in Colle, realizza da anni sedute e divani di qualità in grado di sfidare il tempo e le mode.

Parola chiave comune: MADE IN ITALY!

Dall’incontro tra due aziende fortemente innovative, attente al design e alla qualità made in Italy, nasce Carbon Leaf, una seduta che rompe i classici schemi del mondo dell’arredo e porta un materiale ancora poco noto, come la fibra di carbonio, nella vita quotidiana!

La poltrona in fibra di carbonio Carbon Leaf, realizzata da EPI per DELTA SALOTTI, è stata disegnata per ottenere elevata leggerezza, solidità ed equilibrio estetico grazie all’ utilizzo di una lamina in fibra di carbonio dello spessore di 5 mm, altamente resistente alle diverse sollecitazioni.
Il risultato è un oggetto unico che sembra fluttuare nell’aria e che sostiene l’ampia cuscinatura realizzata con imbottiture ecologiche waterlily.
Oltre alle caratteristiche estetiche e al design distintivo, l’obiettivo di questo progetto punta ad alleggerire il prodotto migliorandone contemporaneamente le caratteristiche meccaniche ed estetiche.
Una leggerezza che si traduce in maggiore semplicità di utilizzo e di movimentazione sia in magazzino che a casa.

 

La tecnologia dei materiali utilizzata per questo progetto proviene dalla ricerca in ambito aerospaziale che EPI da anni porta avanti in collaborazione con centri di ricerca specializzati,  studiando l’applicazione dei materiali compositi  ad oggetti d’uso più comune ma dalle performance elevate.

La FIBRA DI CARBONIO si caratterizza sia per le sue eccellenti proprietà meccaniche, come il rapporto resistenza-peso, che per la sua estetica. Applicata all’arredo-design, questo materiale dalle performance eccezionali, consente di rinnovare prodotti esistenti o crearne di nuovi, con caratteristiche uniche!

Il processo di lavorazione della poltrona in fibra di carbonio Carbon Leaf, parte da un’attenta ricerca stilistica ed ingegneristica elaborata dalle due aziende, per coniugare al meglio le esigenze estetiche con la fattibilità tecnica del progetto.

La lavorazione della struttura in fibra di carbonio avviene attraverso un processo di laminazione manuale, unito all’utilizzo di autoclavi industriali; tale tecnologia di derivazione aeronautica assicura i più elevati standard qualitativi ed un’elevata resistenza meccanica.

Completano il prodotto i rivestimenti di altissima qualità e la grandissima esperienza artigianale, da sempre pilastri di DELTA SALOTTI.

Tecnologia all’avanguardia ed artigianalità si fondono e fungono quindi da raccordo tra le due aziende, che trovano nella qualità dei materiali e nel made in Italy un fondamentale  punto in comune, dando un’eccellente esempio di cooperazione tra due realtà fortemente specializzate nel proprio campo, ma con la volontà di aprirsi a nuove sfide produttive!

 

 

Oggetti in fibra di carbonio casco fibra carbonio star wars - Epi

La rivoluzione dei materiali compositi: gli oggetti in fibra di carbonio a cui non avresti mai pensato.

Gli oggetti in fibra di carbonio non riguardano più solo i settori più tecnici, ma sempre più frequentemente li ritroviamo anche in prodotti dall’uso “quotidiano”. I materiali compositi, infatti, grazie alle loro eccezionali caratteristiche si prestano egregiamente all’utilizzo nei più disparati settori industriali.

Quando si parla di fibra di carbonio sicuramente gli aerei sono la prima cosa a cui pensiamo!

In effetti questo materiale è ampiamente impiegato nell’industria aerospaziale grazie alle sue caratteristiche di elevata resistenza contrapposta a peso ridotto, che conferiscono eccezionali performance meccaniche. Tuttavia il suo utilizzo non si ferma ai settori altamente tecnici come quello aeronautico o automobilistico. Negli ultimi anni, oggetti in fibra di carbonio e materiali compositi – dalla forte connotazione luxury – si stanno facendo sempre più strada nella vita quotidiana.

Per i fanatici della tecnologia e dell’innovazione avere in casa oggetti in fibra di carbonio è un must. Non solo per i benefici tecnici, ma soprattuto per l’esclusiva valenza estetica.

Il finish unico del carbon look sarà difficilmente replicabile con altri materiali; se a ciò si aggiunge il fatto che quell’oggetto sarà pressochè indistruttibile, allora è facile capirne l’appeal che tali pezzi possono avere agli di un consumatore esigente.

Quali sono i possibili campi d’applicazione della fibra di carbonio? Praticamente tutti!!!

Con la fibra di carbonio è possibile realizzare articoli di ogni tipo e funzione, dalle attrezzature sportive alle borse; dagli oggetti da tavola agli accessori per il bagno.

Uno degli oggetti più strani , ad esempio, è il CASCO IN FIBRA DI CARBONIO “STORMTROOPER” , realizzato come spettacolare gadget per gli appassionati della saga Guerre stellari, in occasione dell’uscita dell’episodio VII.

Gli amanti del total black anche nella toilette non potranno fare a meno di una bellissima vasca da bagno e del WC in fibra di carbonio.

 

 

 

Persino a tavola la fibra di carbonio si presta bene per stupire gli amici a cena.  Che siano bacchette da sushi, sottobicchieri, o addirittura contenitori artigianali in ceramica e carbonio l’effetto sorpresa è assicurato.

 

Anche il mondo dello sport è stato toccato da questa rivoluzione. Da diverso tempo nelle attrezzature sportive più performanti viene utilizzato il carbonio, per incrementare le performance.

Ne sono un esempio le selle da equitazione. I produttori più innovativi stanno progressivamente sostituendo la tradizionale anima interna in legno ( arcione) con l’equivalente in carbonio, guadagnando numerosi benefici in termini di resitenza, elasticità e modellabilità.

 

E per non rinunciare mai all’esclusività della fibra di carbonio, perchè non portarla con sè anche anche in viaggio?

Policarbonato e ABS non bastano più. Le valigie del futuro saranno in carbonio. Ultra leggere ma resistentissime a urti e sollecitazioni , molto comuni soprattutto nei viaggi in aereo.

oggetti in fibra di carbonio - valigiaoggetti in fibra di carbonio - valigia

E ancora occhiali da vista, biglietti da visita, fermasoldi, borse, bastoni da passeggio, orologi. La lista potrebbe scorrere all’infinito, dimostrando come questo incredibile materiale si presti perfettamente ad ogni tipo di utilizzo.

Noi di EPI stiamo cavalcando questo trend, consapevoli dell’evoluzione delle tecnologie e dei materiali, ma al tempo stesso con alle spalle una forte competenza tecnica e con impianti produttivi all’avanguardia. La nostra azienda produce componenti ed oggetti in fibra di carbonio e materiali compositi.

Dalle selle da cavallo alle valigie, passando per il settore arredo-design, il nostro ufficio tecnico studia e sperimenta costantemente soluzioni innovative per diversi settori, personalizzandole sulla base delle esigenze del cliente.

 

www.epigroup.eu

Ultraceramica - Arredo e design - Epi

FIBRA DI CARBONIO E CERAMICA: INNOVAZIONE E TRADIZIONE SI INCONTRANO A TAVOLA!

Fibra di carbonio e ceramica, due materiali apparentemente lontanissimi, ma accomunati dall’artigianalità e manualità, si incontrano, dando vita ad oggetti unici

Nascono così “JIID” e “JIED” – TOTEM PER LA TAVOLA.

Il progetto, presentato a ULTRACERAMICA People and objects of the future – nell’ambito di ARKEDA (Mostra Convegno dell’architettura, edilizia, design e arredo) tenutasi a Napoli, presso la Mostra d’Oltremare, dall’ 1 al 3 dicembre 2017 – vede la collaborazione tra due aziende pugliesi, appartenenti a settori totalmente diversi ma entrambe con una forte connotazione artigianale, da un’idea degli architetti Michele Sallustio e Arianna Vivenzio.

GLI OGGETTI

JIID” e “JIED” in dialetto pugliese significano Lui e Lei. Si tratta di complementi d’arredo per la tavola, oggetti antropomorfi con la funzione di contenere, sorreggere ed esaltare il cibo. Quattro forme ceramiche lavorate e smaltate a mano si intersecano ad elementi in carbonio.

Fibra di carbonio e ceramica si abbracciano conferendo alle 2 creazioni resistenza e poetiche!

ULTRACERAMICA – People and objects of the future! 

Il progetto Ultraceramica nasce da un’ iniziativa di ADI – Associazione per il disegno industriale –  delegazione Campania, in collaborazioni con le delegazioni di Puglia-Basilicata e Sicilia.

Secondo la visione originale dell’ADI, il design deve essere inteso come un sistema che  mette in rapporto la produzione con gli utenti, integrando ricerca, innovazione e tecnica, per dare funzionalità, valore sociale e  significato culturale ai beni distribuiti sul mercato.

La Collezione prevede la prototipazione di complementi di arredo, principalmente destinati alla tavola, al mobilio e alla persona, caratterizzati dall’ uso preminente della ceramica nelle sue varie declinazioni e tecnologie.

I PROTAGONISTI

GiùInLab è un laboratorio di autoproduzione di ceramiche, architettura e design nato a Monopoli nel 2012 da un progetto di Anna Dibello e Giambattista Giannoccaro, specializzato nella creazione di oggetti che interpretano paesaggi, tradizioni, forme e colori del territorio pugliese

EPI è un’ azienda Brindisina, nata nel campo della carpenteria metallica e dell’impiantistica industriale, e specializzatasi successivamente nella lavorazione di materiali compositi e fibra di carbonio, progettando e realizzando componenti ed oggetti per svariati settori, caratterizzati da elevate performance meccaniche, alta resistenza e estrema leggerezza.

Da un idea degli architetti Michele Sallustio e Arianna Vivenzio, fibra di carbonio e ceramica si incontrano e si fondono dando vita a creazioni ibride che coniugano nuove tecnologie e tradizione, robustezza e ricercatezza.

Attedo e design - Realizzazione di componenti per arredo in fibra di carbonio e materiali compositi - Epi

Arredo in fibra di carbonio: la tecnologia incontra il design

Il mondo dell’arredo e del design è uno di quei settori in continua evoluzione e sempre aperto alla sperimentazione di nuovi materiali. Uno degli ultimi trend è la realizzazione di oggetti d’arredo in fibra di carbonio, materiale che ben si presta  come componente estetico e strutturale nel design d’alta gamma.

Questo materiale, ancora poco noto al grande pubblico, fino a pochi anni fa trovava applicazione quasi esclusivamente in settori altamente tecnologici, come quello aerospaziale e automobilistico, allargandosi pian piano anche all’edilizia.

Meno frequente, ma sempre più in espansione, è invece il suo utilizzo nell’arredo e design.

Al salone del mobile di Milano del 2015 proprio la fibra di carbonio è stata una delle principali innovazioni presentate e sempre più designers di fama internazionale stanno approcciando questo materiale, così come le più importanti aziende del settore lo impiegano per innovare prodotti già esistenti o lanciare nuove soluzioni d’arredo.

La fibra di carbonio è un materiale altamente perfomante, con caratteristiche meccaniche addirittura superiori a quelle dell’acciaio che permettono di ottenere strutture altamente resistenti, in grado di sopportare sollecitazioni estreme. Ciò si coniuga con l’estrema leggerezza e duttilità del materiale, che permette di realizzare forme mai sperimentati prima con un effetto visivo unico nel suo genere.

Anche noi di EPI stiamo testando la progettazione di componenti per l’arredo in fibra di carbonio. Il nostro ufficio tecnico è in grado di offrire una consulenza al cliente, partendo dall’analisi delle problematiche esistenti in un prodotto per poi studiare soluzioni ad hoc, innovative sostenibili.

La realizzazione di oggetti e componenti d’arredo in  fibra di carbonio, e più in generale in materiali compositi,  porta sicuramente molti vantaggi:

  • Elevata personalizzazione
  • Finiture eleganti e originali
  • Massima leggerezza
  • Alta resistenza alle sollecitazioni, agli agenti chimici e atmosferici

Tali caratteristiche ben si prestano alle realizzazione di tavoli, sedie, illuminazione, arredamento per esterni, e tutto ciò in cui innovazione, tecnologia e creatività sono elementi chiave per ottenere oggetti unici.

Continuando ad utilizzare questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina, l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi